Presentazione della Cartella Sociale Ragazzi Harraga al Convegno “Il modello Palermo”

July 3, 2018Harraga
Il 10 Luglio, a Palermo, si terrà l’importante  Convegno, promosso dal Garante per l’infanzia e l’adolescenza del Comune di Palermo, in collaborazione con l’Università di Palermo, Unicef e Palermo capitale italiana della cultura, dal titolo “Il modello Palermo. I tutori volontari e l’accoglienza dei minori stranieri ad un anno dalla legge 47/2017”.
Di seguito il messaggio di invito dell’ufficio del Garante contenete anche il link per l’iscrizione e il programma:
E’ passato un anno da quando è stato avviato a Palermo il percorso dei tutori volontari. Oggi possiamo affermare che grazie al contributo di quanti hanno condiviso con noi una visione nuova dell’accoglienza abbiamo sperimentato un percorso con i minori stranieri, le comunità, i tutori volontari ed i servizi che può oggi definirsi un Modello Operativo. Per questo abbiamo deciso di organizzare un convegno dove condividerlo prendendo spunto dagli attori principali: i ragazzi stranieri ed i Tutori Volontari.
Il convegno si terrà il 10 luglio p.v presso la Sala delle Capriate dalle 9.00 alle 17.30  vedrà la partecipazione oltre che del Sindaco di Palermo, dell’Autorità Garante nazionale , dell’Autorità garante Regionale e dei rappresentanti delle istituzioni firmatarie del Protocollo “Sulla Presa in carico dei minori Stranieri non accompagnati” e di quanti sul territorio hanno contribuito  a sviluppare questo modello nell’esclusivo interesse dei ragazzi.
Abbiamo il piacere di invitarVi ai lavori inviandoVi il link per l’iscrizione ed il programma con preghiera di diffusione. https://goo.gl/forms/xowlULU3owTDbCA23

 

Nel corso del Convegno Il Ciai, insieme ai partner CESIE e Cooperativa Libera… mente, presenteranno la cartella sociale elaborata e resa operativa, in collaborazione con il Comune di Palermo, nell’ambito del progetto Ragazzi Harraga.
La Cartella sociale  è uno strumento interamente pensato per agevolare i percorsi di inclusione sociale dei e delle minori migranti soli presenti a Palermo, rafforzando gli scambi tra le diverse realtà istituzionali e del privato sociale che contribuiscono alla costruzione di questi percorsi. è  uno strumento innovativo per questo approccio “sbilanciato” sui reali bisogni delle persone che ne usufruiranno, escludendo ogni finalità di “controllo” o “schedatura” dei minori. è innovativo, inoltre, per il percorso attraverso il quale è stato costruito, a partire dal confronto tra rappresentanti di tutte le realtà coinvolte rispetto ad ogni singola voce che la cartella include, e attraverso la validazione costante di un gruppo di minori e di neomaggiorenni che hanno partecipato attivamente alla sua definizione. è innovativo, infine, perché sarà gestito dal Comune di Palermo direttamente sui suoi server, e ogni attore potrà accedervi previo accreditamento e compilare o visualizzare le parti di sua competenza delle cartelle sociali dei minori che ha a vario titolo in carico, sempre nel rispetto della privacy degli stessi grazie a una precisa selezione delle informazioni da inserire e a un sistema di accessi differenziati.
Siamo molto orgogliosi di poter presentare questa importante sperimentazione, frutto di un complesso processo di condivisione, che speriamo possa significativamente migliorare la costruzione dei processi di inclusione dei minori e il lavoro degli attori istituzionali e sociali che partecipano a sostenerli.
E cogliamo questa occasione per ringraziare tutti e tutte coloro che hanno partecipato alla sua realizzazione.